I serpenti sono creature spaventose, capaci di colpire le loro vittime con una velocità terrificante e di fornire dosi di veleno molto potenti. Abbiamo raccolto alcuni dei serpenti velenosi più mortali conosciuti dall'uomo, sulla base di una combinazione dei loro livelli di tossicità e del numero di vittime che causano.

Serpente di mare dal becco o dal naso adunco

Immagine: Wikimedia Commons

Questo rettile aggressivo è considerato uno dei serpenti marini più mortali al mondo. Il suo veleno è più tossico di un cobra o di un serpente a sonagli ed è responsabile della maggior parte dei decessi causati dai morsi di serpente di mare.



Trovato in Asia e in Australia, è stato recentemente scoperto che in realtà ci sono due specie distinte, ma dall'aspetto quasi identico che vivono in continenti separati.

Krait blu o comune

Immagine: Wikimedia Commons

I ritratti blu sono uno dei serpenti più pericolosi in India, uccidendo circa 10.000 persone all'anno. Il loro veleno tossico può spesso causare una paralisi muscolare irreversibile che non risponde all'antidoto.

Serpente tigre

Immagine: Wikimedia Commons

I serpenti tigre sono originari dell'Australia meridionale e della Tasmania. Contengono un potente veleno che può causare dolore localizzato, intorpidimento, sudorazione e alla fine paralisi nelle loro vittime. Se non trattati, i morsi spesso provocano la morte.

Taiwan dell'entroterra

Immagine: Wikimedia Commons

Conosciuto anche come il 'serpente feroce', il taipan interno detiene il record per il veleno più tossico di qualsiasi serpente al mondo: ha il potenziale per uccidere 100 uomini adulti con un solo morso!

Se non vengono curati, i morsi gravi possono uccidere una persona in 30-45 minuti. Ma non sono di gran lunga i serpenti più pericolosi. A differenza del taipan costiero, i taipani interni sono abbastanza placidi (a meno che non vengano provocati) e raramente incontrati dagli esseri umani negli ambienti desertici remoti.

Vipera della morte

Immagine: Wikimedia Commons

Solo 10 mg di veleno di una vipera della morte sono sufficienti per uccidere un essere umano, il che è spaventoso se si considera che spesso fornisce 180 mg in un solo morso! I sintomi possono includere paralisi e persino la morte, che può verificarsi in 6 ore dopo un morso.

Inoltre, i vipere della morte sono i serpenti che colpiscono a digiuno, in grado di colpire e avvelenare la loro preda in meno di 0,15 secondi.

Serpente marrone orientale

Immagine: Wikimedia Commons

Originari dell'Australia, della Papua Nuova Guinea e dell'Indonesia, questi serpenti sono tanto più pericolosi a causa della velocità dei loro attacchi. Di solito cercano di evitare il confronto ma colpiranno quando necessario.

Il loro veleno tossico può causare diarrea, vertigini, paralisi e arresto cardiaco, in alcuni casi. Il tasso di mortalità dei serpenti marroni orientali non è però molto alto.

Vipera dalle scaglie di sega

Immagine: Wikimedia Commons

Questo serpente piccolo ma feroce è uno dei serpenti più mortali del Medio Oriente e dell'Africa, dove sono responsabili della stragrande maggioranza dei morsi.

Quando sono agitati, strofinano il corpo contro se stessi per creare un forte sibilo. I morsi di vipera a scaglie di sega sono estremamente dolorosi e spesso causano sanguinamento e gonfiore, che possono estendersi a interi arti entro un giorno.

Mamba nero

Immagine: Wikimedia Commons

Ben noto come uno dei serpenti più pericolosi al mondo, il mamba nero è uno dei serpenti più temuti in Africa. Sebbene non sia il serpente più velenoso in questa lista, è comunque in grado di erogare una dose di veleno molto potente che può causare paralisi e forse la morte.

Anche le dimensioni e la velocità dei mamba neri lo rendono piuttosto terrificante. Sono state segnalate lunghezze di oltre 14 piedi e possono viaggiare a più di 6,8 miglia all'ora!

Taipan costiero

Immagine: Wikimedia Commons

Il taipan costiero è il più grande serpente velenoso in Australia: l'individuo più lungo registrato era di 9,5 piedi, anche se gli adulti medi misurano tipicamente tra 6 e 8 piedi. Anche se spesso cercano di evitare il confronto, questi serpenti possono diventare molto aggressivi e colpire ripetutamente come meccanismo di difesa.

Un singolo morso contiene abbastanza veleno per uccidere 12.000 porcellini d'India! E se non vengono trattati negli esseri umani, i morsi sono spesso fatali e possono uccidere una persona in meno di 30 minuti.

GUARDA SUCCESSIVO: Cottonmouth vs Rattlesnake: Il serpente velenoso mortale attacca il serpente velenoso