Immagine: USFWS Mountain Prairie, Wikimedia Commons

La condanna del contrabbandiere d'avorio su larga scala Feisal Mohamed Ali ha portato un giornalista a studiare la sorprendente relazione tra le bande di bracconieri, evidenziata dalla droga, dalla corruzione e dalle attività di tipo mafioso.

Ali è stato condannato per possesso di avorio nel luglio 2016 in uno dei casi più importanti della storia di un contrabbandiere d'avorio. La sua condanna a 20 anni a seguito dei collegamenti con la più ampia rete Akasha ha sorpreso attivisti e conversatori della fauna selvatica- in un buon modo.



'Ogni keniota te lo dirà: quello che dovrebbe succedere è che se appartieni a un forte sindacato, sei fuori', ha dichiarato l'attivista della fauna selvatica Ofir Drori al Custode .

Gretchen Peters, ex corrispondente estero in Afghanistan e Pakistan, è particolarmente interessata alle interazioni simili a bande e ad altre attività criminali presentate dai sindacati dietro i crimini contro la fauna selvatica. Il suo fascino e le successive ricerche l'hanno portata a scoprire un altro aspetto della storia: la corruzione del governo.

Immagine: USFWS Mountain Prairie, Wikimedia Commons

'Se esiste una rete che sposta merci illegali da un paese a un altro, inevitabilmente sono coinvolti funzionari governativi, che li proteggono o guardano dall'altra parte', dice. 'È impossibile che questo non accada', lei spiega .

Uno studio approfondito delle catene di fornitura dell'avorio ha portato a dimostrare che questi sindacati sono coinvolti anche in altre forme di traffico, tra cui droga e armi. La rete Akasha è sospettata di mantenere una grande operazione di eroina oltre al commercio di avorio. Le tracce cartacee e i tabulati telefonici confermano un'enorme rete di membri, inclusi funzionari governativi. Peters ha ipotizzato di aver collegato 13 grandi sequestri di avorio dal 2013 alla rete Akasha.

'Sono come la mafia negli Stati Uniti', ha dichiarato l'agente speciale della DEA Tommy Cindric, che ha guidato l'indagine Akasha, al Custode . 'Hai una famiglia che è un'organizzazione criminale, non sono solo drogati, sono sfaccettati e l'avorio è solo uno dei loro prodotti per fare soldi'.