Profondità stimata della caduta di cenere vulcanica durante l'eruzione del 1815: la regione più esterna (1 cm) raggiunse il Borneo e le isole Sulawesi

L'eruzione del 1815 del Monte Tambora è stata la più grande esplosione vulcanica della storia e ha avuto effetti debilitanti in tutto il mondo.

Il monte Tambora è uno stratovulcano situato sull'isola di Sumbawa, in Indonesia. Dopo decenni di tranquillo accumulo di magma e poca attività, il vulcano eruttò il 10 aprile 1815, provocando la più grande esplosione registrata nella storia, classificata come VEI-7. L'evento ha ucciso immediatamente oltre 10.000 persone nelle vicinanze, ma sono stati i suoi effetti a lungo termine che hanno provocato la morte di centinaia di migliaia in tutto il mondo.



L'anno 1816 è indicato come 'Anno senza estate'a causa delle devastanti perturbazioni climatiche di Tambora. Mentre l'eruzione copriva le aree prossime in una pesante cortina di cenere, particelle più piccole sono state forzate nell'atmosfera, provocando anomalie stratosferiche e una massiccia diminuzione della temperatura globale di circa 0,4–0,7 ° C (0,7–1,3 ° F).

Immagine: Wikipedia

L'emisfero settentrionale ha subito i peggiori effetti del cambiamento climatico che ha contribuito essenzialmente a un disastro agricolo. Quell'estate una fitta nebbia aleggiava sulla terra, bloccando la luce e riducendo efficacemente la crescita del raccolto. Inoltre, le temperature abbassate hanno creato un esteso congelamento della crosta terrestre, che ha decimato la maggior parte dell'agricoltura ad altitudini più elevate. La neve è stata segnalata in piena estate e le giornate passavano senza luce solare.

Il pavimento della caldera del Monte Tambora, guardando a nord attraverso Wikimedia Commons

L'eruzione ha contribuito alla peggiore carestia del 19 ° secolo, provocando la morte di migliaia di persone affamate e bestiame principalmente in tutto il New England, il Canada atlantico e l'Europa occidentale.

Video:

GUARDA IL PROSSIMO: Wildfire si trasforma in 'Firenado' e poi in beccuccio d'acqua