Immagine: Pierre Fidenci

La prima esibizione di una violenta banda di gorilla che attacca un singolo membro di sesso maschile ha scioccato il pubblico e ha lasciato gli esperti di fauna selvatica a grattarsi la testa - e gli incidenti sono continuati.



I gorilla persistono tipicamente in grandi gruppi contenenti più femmine e un maschio dominante. È stato solo negli ultimi dieci anni che gruppi più grandi hanno iniziato a raggrupparsi e incorporare più membri maschi.

L'attacco della mafia è avvenuto tra i gorilla più osservati al mondo - nel Parco nazionale Virunga della Repubblica del Congo, situato appena fuori dal centro di ricerca Karisoke in Ruanda. Un gorilla silverback solitario di nome Inshuti stava tentando di unirsi ai ranghi di una famiglia più numerosa e poi senza preavviso il gruppo si voltò e lo sciamò, picchiandolo a metà a morte - non solo i maschi, ma anche le femmine e i giovani.

Immagine: Facebook

Immagine: Facebook

Questa stessa popolazione di gorilla è stata sotto osservazione negli ultimi quarant'anni e nulla di simile si era mai incontrato prima. A volte, si sa che i gorilla maschi cercano e uccidono bambini o combattono uno contro uno tra di loro, ma la violenza delle bande non è nella loro natura storica.

Esperti di fauna selvatica hanno sviluppato teorie vaghe incentrate sul cambiamento climatico e una crescente densità di popolazione di gorilla, ma non c'è un ragionamento preciso dietro il comportamento. Da quel primo evento nel 2004, si sono verificati altri due incidenti, di nuovo nel 2010 e poi nel 2013. Tutti gli eventi hanno coinvolto un gran numero di gorilla che hanno ferito e trascinato via vittime solitarie.

'Ho passato molto tempo a guardare la fauna selvatica e questa è stata una delle cose più scioccanti che ho visto', dice Stacy Rosenbaum , che ha assistito all'attacco del 2004.

Immagine: Facebook

Immagine: Facebook


VIDEO: 2 Gorilla combattono mentre il bambino cerca di rompere la lotta