Anche con un sofisticato software anti-cheat come Avanguardia , Valorant non è esattamente privo di imbroglioni.

È un problema che ha colpito tutti gli sparatutto competitivi online disponibili e gli fps tattici di Riot Games non sono estranei a questo fatto.





Detto questo, Valorant's Vanguard ha fatto un lavoro migliore rispetto alla maggior parte dei sistemi anti-cheat che sono là fuori. Poiché è un software a livello di kernel, la sua stessa invadenza è ciò che lo rende così vincente nel mercato degli eSport di oggi.

Tuttavia, il rilevamento automatico dell'anti-cheat non è l'unica cosa che determina il successo delle misure anti-cheat di un gioco. Insieme all'auto-ban, sia il ban manuale che le segnalazioni dei giocatori fanno molto per aiutare un gioco come Valorant a mantenere la sua integrità competitiva.



In un post recente sul blog Paul Arkem Chamberlain, leader anti-cheat di Riot Games, ha spiegato quanto sia importante la partecipazione della community per aiutare Riot Games a sviluppare una versione più robusta di Vanguard. La 'segnalazione dei giocatori' è uno degli aspetti più importanti della lotta alla pandemia di hacker e gli sviluppatori di Valorant vogliono che la base di giocatori riporti di più.

Il 97% della base di giocatori non viene segnalato in Valorant

Arkem parla molto del processo anti-cheat in Valorant nell

Arkem parla molto del processo anti-cheat in Valorant nell'ultimo post sul blog (Image Credits: Riot Games)



Nel post sul blog di Valorant, Arkem entra in molti dettagli sul motivo per cui gli sviluppatori pensano che sia necessario che i giocatori segnalino attività sospette. Per 'sospetto' intendiamo un comportamento fuori dalla norma e non un rapporto di rabbia solo perché sei irritato per un particolare giocatore che ha continuato a ucciderti più e più volte.

Akerman ha detto:



I rapporti alimentano molti dei processi del nostro team, sia automatizzati che manuali. Dal punto di vista automatizzato, il backend Vanguard utilizza i rapporti per decidere se un giocatore debba o meno ricevere un controllo aggiuntivo, come una scansione dell'integrità del gioco di maggiore intensità. Vanguard utilizza anche il numero di segnalazioni (più specificamente il numero di reporter unici e il numero di partite in cui è stato segnalato il giocatore) come indicazione di fiducia nei suoi risultati, il che ci aiuta a vietare i giocatori più velocemente e, in molti casi, senza revisione manuale .

Tuttavia, gli sviluppatori esaminano anche i rapporti dei giocatori per mantenere il processo di revisione manuale e di solito iniziano a esaminare i giocatori che hanno un gran numero di rapporti contro di loro. Questo processo di segnalazione del giocatore e divieto manuale è importante poiché, come qualsiasi altro software anti-cheat, Vanguard può essere facilmente aggirato.

Quindi, se non stai segnalando attività sospette, i cui trucchi Vanguard non sta rilevando, stai dando all'hacker un pass gratuito per fare ciò che vuole nei server Valorant.



Verso la fine del post sul blog, Arkem ha fornito una statistica piuttosto spaventosa in cui ha rivelato:

Il 97% dei giocatori non ha mai ricevuto nemmeno una segnalazione: nessuno ha mai trovato il loro comportamento abbastanza sospetto da poter commentare. Di questo 3% di giocatori che sono stati segnalati per imbrogli, oltre l'80% di essi è stato segnalato da un solo giocatore. Il 90% è stato segnalato da meno di 3 giocatori. Per dirla in altro modo, solo lo 0,6% dei giocatori ha ricevuto più di 1 segnalazione di imbroglio e solo lo 0,3% ne ha ricevuti 3 o più. Tuttavia, i rapporti e gli imbroglioni non sono perfettamente correlati, molti giocatori segnalati sono innocenti e non tutti gli imbroglioni vengono segnalati prima di essere bannati. In questo momento solo il 53% degli imbroglioni banditi è stato segnalato prima del divieto e solo il 60% dei giocatori con 20 segnalazioni viene bannato dopo la revisione.

Le statistiche mostrano che c'è un'enorme quantità di potenziali hacker che gli sviluppatori di Valorant non stanno esaminando poiché stanno aggirando Vanguard o tu, come giocatore, non li stai segnalando.

Riot vuole che i giocatori segnalino di più per aiutare Vanguard

La segnalazione di comportamenti sospetti è importante per mantenere l

La segnalazione di comportamenti sospetti è importante per mantenere l'integrità competitiva del gioco, secondo Arkem (Crediti immagine: TheEsportsTalk)

Arkem ha recentemente rivelato che presto lascerà Riot Games e che la posizione di Valorant Anti-Cheat Lead vacante. Il suo ruolo nello sviluppo di Vanguard e nel rendere Valorant il più equo possibile dal punto di vista competitivo è stato fondamentale e si lascerà alle spalle un grande paio di scarpe da riempire.

Domani inizia la mia ultima settimana su @PlayVALORANT e ai Riot Games. È stata una grande corsa, con più di 5 anni su VALORANT e quasi 7 su Riot, ma è ora di cambiare.

VALORANT è appena iniziato, il gioco è in ottime mani e non vedo l'ora di vedere cosa c'è dopo!

— Paul Chamberlain (@arkem) 30 agosto 2020

Ha concluso la sua dichiarazione nel post del blog dicendo:

Allora perché ti sto dicendo questo? Voglio che tutti voi segnaliate di più, ogni volta che vedete qualcosa di sospetto nel vostro gioco, utilizzate il sistema di segnalazione in modo che anche noi possiamo vederlo. I tuoi rapporti sono preziosi per noi, la tua visione dal basso è la migliore intelligenza che potessimo chiedere e quando lavoriamo insieme sono possibili grandi cose!

Solo quando i giocatori inizieranno ad aiutare gli sviluppatori Valorant sarà in grado di avere un ambiente competitivo più equo. E più rapporti, come dice Arkem, aiuteranno a misurare lo stato di salute del gioco e l'efficacia di Vanguard'.

Ha aggiunto:

'Se il numero complessivo di segnalazioni aumenta, per noi sviluppatori è un segno che i giocatori si sentono in colpa per l'integrità del gioco (a prescindere dall'accuratezza di ogni singola segnalazione).'