Il Sunshine State non è solo per vacanzieri e pensionati, ma ospita una varietà di specie invasive fuori luogo da tutto il mondo.

La prossima volta che visiti la Florida, ci sono buone probabilità che tu possa incontrare una di queste creature:

Lumache di terra africane giganti





tramite GIPHY

Originarie del Kenya e della Tanzania, queste colossali lumache hanno un vorace appetito per il cibo e possono riprodursi facilmente. Le lumache furono inizialmente importate in Florida dalle Hawaii nel 1965 da un bambino che se ne infilò 2 in tasca. Successivamente, altri furono importati a Miami per le loro presunte proprietà curative.



Sfortunatamente, le lumache hanno un gusto insolito per i rivestimenti in stucco e mangeranno letteralmente la tua casa. Lo stucco è ricco di calcio e usano il materiale per costruire le loro enormi conchiglie. Sono anche noti per forare i pneumatici delle auto con le loro proboscie e spesso ospitano parassiti che possono trasmettere la meningite agli esseri umani. Yikes.

Rospi delle canne

Immagine: Wikimedia CC

Questi enormi anfibi competono e mangiano una serie di specie autoctone più piccole. Sono anche tossici e possono uccidere o invalidare gli animali domestici. I robusti rospi sono originari dell'America meridionale e centrale, ma sono stati introdotti in una varietà di altri paesi come metodo di controllo dei parassiti.



I proprietari di case che possono trovare e identificare un rospo della canna nella loro proprietà sono incoraggiati a sopprimere gli animali mettendo una striscia di pomata alla benzocaina (usata per il mal di denti) lungo la schiena e mettendoli in un congelatore per 3 giorni.

Iguane verdi

Immagine: Judy Gallagher / Flickr

Questa iguana (principalmente) vegetariana originaria dei Caraibi e dell'America centrale e meridionale è sorprendentemente una delle specie invasive più distruttive della Florida. Il loro forte appetito per i verdi aveva portato alla distruzione di prati e giardini in tutto lo stato. Non solo distruggono i paesaggi, ma scavano sotto i marciapiedi, le fondamenta e le pareti del mare e spesso defecano nelle piscine. I rettili sono eccellenti nuotatori e navigano facilmente nei canali artificiali che si estendono attraverso lo stato.



Scimmie scoiattolo

Immagine: Carine06 / Flickr

Come le scimmie cercopiteco, le scimmie scoiattolo sono state rilasciate nel tentativo di portare visitatori nell'area. Altri furono introdotti quando i piccoli zoo e le attrazioni furono chiusi. Le scimmie libere originarie delle foreste tropicali dell'America centrale e meridionale si riproducono in una varietà di contee sin dagli anni '50 e sono comunemente avvistate dai residenti della Florida.

Macachi Rhesus

Immagine: Charles J. Sharp / Wikimedia CC

Truppe di macachi rhesus 'selvatici' stanno facendo il giro della Florida centrale, stabilendosi nei cortili e minacciando aggressivamente i turisti. Originari dell'Asia, i macachi rhesus sono stati rilasciati nel Silver Springs State Park come un modo per attirare turisti. Altri sei furono introdotti alla fine degli anni '40, aumentando la popolazione in crescita.



I macachi furono inizialmente messi su un'isola, ma nuotarono facilmente nelle foreste e nei quartieri circostanti. Ora ci sono circa 200 primati solo nel parco statale, con oltre 70 avvistati nelle contee circostanti. I funzionari statali stanno esortando il pubblico a non interagire o nutrire le scimmie, poiché potrebbero trasportare malattie contagiose per l'uomo.

Atto argentino

Immagine: Mike Baird / Flickr

Queste lucertole sostanziose decimano le specie autoctone e prendono di mira anche cani e gatti, rendendole una delle specie invasive più problematiche nello Stato del sole.

I grandi rettili sono popolari come animali domestici e spesso rilasciati quando i proprietari non possono più prendersi cura di loro, il che contribuisce al problema in corso. A differenza di altri invasori a sangue freddo, questi ragazzi possono sopravvivere a temperature fino a 35 gradi, il che li rende più propensi a diffondersi in altre parti del paese.

pitone burmese

Un alligatore lotta contro un attacco di un invasivo pitone birmano nel Parco nazionale delle Everglades. Immagine: NPS / Wikimedia CC

Il pitone birmano è uno dei serpenti più grandi del mondo e, sfortunatamente, ora chiama casa del sud della Florida. La specie semi-acquatica continua a conquistare le Everglades, nutrendosi di una varietà di specie autoctone. Originari del sud-est asiatico, i serpenti sono popolari nel commercio di animali domestici; Molti proprietari finiscono per liberare i serpenti quando non desiderano più prendersi cura di loro, con il risultato di una popolazione in forte espansione. Si pensa che diverse persone possano essere fuggite da un allevamento durante l'uragano Andrew nel 1992, contribuendo al problema.

Guarda questo video per vedere il pitone in azione:

Scimmie Vervet

Immagine: Wikimedia CC

Chi sapeva che c'erano scimmie in Florida? I funzionari hanno riferito che due truppe di oltre 120 scimmie cercopiteco originarie dell'Africa hanno fatto della contea di Broward la loro casa. Liberate negli anni '50 da un'attrazione turistica, le scimmie onnivore e opportuniste da allora prosperano nelle foreste di mangrovie vicino a Dania Beach.

Sebbene le scimmie siano invasive, la comunità in generale gode effettivamente della loro presenza e offre loro anche frutti occasionali.

Boa comune

Immagine: Wikimedia CC

Popolari nel commercio di animali domestici, innumerevoli boa sono stati rilasciati dai proprietari o sono sfuggiti ai recinti, creando un problema diffuso in tutto lo stato. Presumibilmente, un appassionato di boa voleva stabilire la specie nelle Everglades, quindi ha rilasciato un numero imprecisato di giovani nell'area.

I boa sono potenti costrittori e cenano su una varietà di specie autoctone terrestri e arboree.

Pesce gatto che cammina

Questi pesci d'acqua dolce originari del sud-est asiatico hanno appetiti voraci e consumano prontamente numerosi pesci autoctoni, crostacei e le loro uova. Le specie subdole probabilmente si sono fatte strada in natura fuggendo da acquari o strutture di acquacoltura. Possono navigare facilmente su una varietà di superfici, soprattutto dopo una forte pioggia. Sono stati registrati mentre camminano nelle vasche di acquacoltura e consumano tutto ciò che si trova all'interno, e apparentemente lo fanno regolarmente.

Poiché questi pesci possono sopravvivere mesi senza cibo in acqua stagnante, non sono facili da distruggere. Sono anche particolarmente difficili da gestire a causa del loro rivestimento scivoloso di muco.