Le balestre vengono in genere lasciate cadere da saccheggiatori e piglin o trovate negli avamposti dei saccheggiatori e nei resti del bastione su Minecraft. L'inventario di un giocatore potrebbe essere inondato di balestre consumate dopo un raid.

Mantenere queste balestre può essere utile per le riparazioni in futuro. L'utilizzo di questa apparecchiatura la danneggia lentamente nel tempo indipendentemente da come viene utilizzata.






Come riparare una balestra in Minecraft

Immagine via Mojang

Immagine via Mojang

Riparare una balestra richiede due o più balestre danneggiate e un'incudine. I giocatori possono anche usare una mola per farlo, ma gli incantesimi verranno rimossi.



Le incudini non toglieranno incantesimi da un oggetto. Possono essere usati per aggiungere incantesimi usando a libro degli incantesimi con l'attrezzatura desiderata sull'incudine.

Gli oggetti che si rompono nel tempo possono essere riparati prendendo due dello stesso oggetto e combinandoli su un'incudine o una mola. A seconda di quanto è danneggiata la balestra, i giocatori di Minecraft potrebbero aver bisogno di più di due per ripararla completamente.



Due balestre che sono sul punto di rompersi ne faranno una con poco da fare. Nel frattempo, due a metà salute ne creeranno uno come nuovo.

I giocatori possono trovare nuove balestre nei forzieri di un avamposto di predoni o nei resti di Baston. Tuttavia, la maggior parte dei saccheggiatori e dei piglin di Minecraft lasceranno cadere una balestra danneggiata alla scomparsa.



I raid a volte possono produrre abbastanza balestre per costruirne e mantenerne una nuova per molto tempo prima di aver bisogno di un'altra. Lo stesso si può dire per entrare negli avamposti dei saccheggiatori o nei resti di un bastione in Minecraft.

La balestra despawned può occasionalmente avere una freccia bloccata in essa. Un modo per mantenere quella freccia è posizionare quella particolare balestra nel primo quadrato dell'incudine. Le mole in Minecraft trasferiranno la freccia indipendentemente dall'ordine in cui entrano.