Le attività umane hanno minacciato i giaguari per decenni, riducendo drasticamente il loro habitat originale in tutti i continenti in cui compaiono gli animali. Ma in una regione del Sud America, l'intervento umano potrebbe effettivamente esserloaiutareper salvare il più grande giaguaro del pianeta.



La regione del Pantanal, che si estende attraverso il Brasile e parti del Paraguay e della Bolivia, è considerata la più grande zona umida tropicale del mondo. La vasta rete di corsi d'acqua di 70.000 miglia quadrate attrae la più grande concentrazione di fauna selvatica del continente, rivaleggiando con la foresta pluviale amazzonica per la sua biodiversità.

Immagine: Wikimedia Commons

Oltre ad animali come formichieri, tapiri, scimmie cappuccine e lontre di fiume giganti, il Pantanal ospita una delle più grandi popolazioni di giaguari al mondo. In effetti, il numero di giaguari nella regione è aumentato da circa 400 animali negli anni '90 a circa 1.000 attualmente, secondo la CNN .

Immagine: Wikimedia Commons

Nel complesso, i giaguari sono considerati 'quasi minacciati' dalla IUCN. I cacciatori e la frammentazione dell'habitat hanno praticamente spazzato via gli animali dagli Stati Uniti, dove ora sono quasi estinti. E in Sud America, la deforestazione e i conflitti con gli agricoltori - che li uccidono per rappresaglia per aver preso di mira il loro bestiame - sono le due maggiori minacce.

Allora perché i giaguari sembrano prosperare nel Pantanal?

Per cominciare, c'è l'abbondanza di prede, come caimani, capibara e cervi, che fondamentalmente formano un buffet ambulante per i predatori maculati. I giaguari hanno una dieta diversificata, ma i caimani sono uno dei loro preferiti e circa 10 milioni vivono nella regione.

Immagine: Wikimedia Commons

Un altro motivo del rimbalzo è la crescita dell'ecoturismo.

A differenza della foresta pluviale amazzonica, dove il fitto fogliame spesso oscura la vista, le pianure aperte e piatte del Pantanal lo rendono una destinazione privilegiata per i turisti che vogliono avvistare giaguari e altre creature esotiche da vicino. E quei visitatori sono effettivamente disposti a pagare di più per compensare gli allevatori locali per le perdite che devono affrontare a causa del giaguaro, secondo un recente studio pubblicato inProspettive in ecologia e conservazione .

In effetti, lo studioha stimato prudentemente il valore del turismo legato al giaguaro come quasi 60 volte superiore al costo del danno agli agricoltori ogni anno, fornendo un incentivo per i locali a proteggere la specie.

'Quello che ci ha sorpreso è stato l'interesse dei turisti', Fernando Tortato, un ricercatore coinvolto nello studio ha detto a Mongabay News . 'I turisti che visitano il Pantanal in cerca di giaguari sono disposti a pagare per i danni, e questo raggiunge la radice del conflitto, creando una soluzione pragmatica alle perdite di bestiame degli allevatori'.

Immagine: Wikimedia Commons

Salvare il giaguaro ha tuttavia importanti vantaggi oltre ai dollari del turismo.

In qualità di predatore all'apice, i grandi felini svolgono un ruolo importante nella regolazione della popolazione di altre specie. Senza predatori come i giaguari, altri animali si riprodurrebbero incontrollati, portando a un consumo eccessivo di piante, un maggior rischio di diffusione di malattie e una concorrenza estrema che potrebbe far morire le specie più deboli. In altre parole, il giaguaro è fondamentale per un ecosistema equilibrato.


Durante un viaggio attraverso il Pantanal, un fortunato turista è riuscito a catturare alcuni dei filmati più sorprendenti di un grande giaguaro mai girato. Guarda ora: