Sembra che Naughty Dog e The Last of Us Part II non riescano a prendere una pausa con l'uscita del loro ultimo titolo il 19 giugno, tra una settimana.

La data di uscita iniziale del 21 febbraio 2020 per The Last of Us Part II è stata posticipata a causa di problemi di sviluppo. Quindi un altro ritardo ha portato al suo rinvio all'attuale data di uscita del 19 giugno a causa dell'attuale pandemia globale.



Se lo sviluppo non è stato abbastanza oneroso per Naughty Dog, una sfilza di fughe di notizie da The Last of Us Part II che conteneva filmati di sviluppo da momenti chiave della storia ha inondato Internet.

I forum e le sezioni di commenti su Internet sono stati inondati di spoiler per il gioco e le cose sembravano piuttosto cupe per Naughty Dog.

Visualizza questo post su Instagram

Un messaggio dallo studio:

Un post condiviso da Cane cattivo (@naughty_dog_inc) il 27 aprile 2020 alle 11:31 PDT

Tuttavia, lo studio popolare per alcuni dei migliori videogiochi ha dichiarato che i preordini per il gioco sono ancora alti, anche più di Marvel's Spider-Man.

Alla fine sembrava che The Last of Us Part II fosse pronto per un'uscita e nessuna controversia sarebbe saltata fuori dal nulla. Ahimè, non doveva essere così.

La canzone del trailer di The Last of Us Part II 'True Faith' scatena polemiche con la cantante Lotte Kestner

Circa una settimana fa, Naughty Dog ha pubblicato uno spot televisivo per The Last of Us Part II che presentava un'interpretazione della canzone di successo dei New Order degli anni '80, 'True Faith' cantata da Ashley Johnson.

Ashley Johnson è l'attrice che interpreta Ellie. La resa del successo dance-pop era drasticamente diversa dalla versione originale in quanto la canzone presente nel trailer era una versione acustica più cupa e malinconica della canzone.

Era più simile alla versione che la cantautrice Lotte Kestner aveva pubblicato circa 10 anni fa.

Dopo aver scoperto che non era stata accreditata per la sua versione della canzone usata nel trailer, Kestner era comprensibilmente sconvolta e ha twittato a Naughty Dog. Un tweet che è stato poi rimosso. Legge:

'Ehi, sei consapevole che la copertina di 'True Faith' che hai inserito nel trailer di Last of Us 2 è una replica della mia copertina che è uscita 10 anni fa? Ho scritto parti originali non nella canzone originale che sono state copiate esattamente da chi l'ha coperta. Sono affranto'

Neil Druckmann ha twittato scusandosi per questa svista. Il gioco in seguito l'ha accreditata nel trailer su Youtube. Entrambe le parti hanno fatto ammenda da allora.

Così orgoglioso che questa musica abbia trovato una casa in un progetto così straordinario. Grazie a Neil, Naughty Dog e tutti alla Sony. https://t.co/FJ2r5Xgbgs

- Lotte Kestner (@lottekestner) 10 giugno 2020