The Last of Us Part II potrebbe essere il gioco più controverso della generazione di console. Mentre alcuni lo considerano un'opera d'arte magistrale che trascende le convenzioni del mezzo, altri la considerano una completa delusione.

Una parte considerevole della fanbase di The Last of Us si è persino rivoltata contro gli sviluppatori del gioco e i doppiatori rivolgendosi al loro sgomento su Twitter e su altre piattaforme di social media.





Mentre Neil Druckman, che è il direttore del gioco e vicepresidente di Naughty Dog, ha sopportato il peso delle critiche dei fan delusi, la notevole attrice Laura Bailey ha recentemente affrontato l'ira al vetriolo dei fan.

Laura Bailey riceve minacce di morte sui social media per il suo ruolo in The Last of Us Part II

Laura Bailey è una delle doppiatrici più talentuose del momento e ha interpretato molti ruoli iconici come Nadine in Uncharted 4 e Uncharted: The Lost Legacy.



L'attore ha interpretato il ruolo di un nuovo personaggio di nome Abby in The Last of Us Parte II . Abby è uno dei personaggi più controversi del gioco e molti giocatori hanno espresso il loro malcontento nei confronti del personaggio online.

Abby funge da principale antagonista per la maggior parte del gioco e i giocatori non hanno preso bene alcune decisioni prese dal personaggio.



Bailey ha recentemente espresso su Twitter la sua delusione per l'odio al vetriolo che ha ricevuto sui social media nelle ultime settimane.

Uomo. Cerco di postare solo cose positive qui... ma a volte questo diventa un po' travolgente. Ho oscurato alcune parole perché, sai, spoiler.

Nota a margine. Grazie a tutte le persone che mi hanno inviato messaggi positivi per bilanciare il tutto. Significa più di quello che posso dire.❤️ pic.twitter.com/kGyULWPpNu



— Laura Bailey (@LauraBaileyVO) 3 luglio 2020

Leggi anche: I migliori giochi che possono essere eseguiti su un laptop da 4 GB di RAM

Il collega co-protagonista Jeffrey Pierce, che interpreta Tommy in The Last of Us Part II, e altri sono venuti in suo supporto su Twitter.



Non riescono a prendere di mira nessuno. Non ottengono niente. https://t.co/8Rvhc0lSqU pic.twitter.com/4Ob55Ad8bV

— Jeffrey Pierce (@pierce_jeffrey) 4 luglio 2020

The Last of Us Part II continua a dividere l'opinione pubblica e mentre il gioco può essere criticato, le minacce di morte stanno semplicemente portando le cose troppo oltre.

Leggi anche: GTA 6: luoghi che Rockstar dovrebbe rivisitare