Immagine: Pipistrello dal naso a foglia della California, Parco nazionale di Joshua Tree

Nuovi membri della famiglia dei pipistrelli dal naso a foglia sono stati scoperti che abitano parti del Sud America- minacciato di estinzione a causa del persistente incendio regionale.

I moderni pipistrelli dal naso a foglia appartengono a una famiglia ecologicamente diversificata(Phyllostomidae).Sono piccole creature che si estendono da circa un pollice a mezzo piede di lunghezza e pesano fino a otto once.



I pipistrelli dal naso a foglia risiedono all'interno di grotte, tane e cavità degli alberi in porzioni dell'America centrale e meridionale, caratterizzati da facce piatte e insolite alette nasali.

Nuovo pipistrello dal naso a foglia scoperto in mezzo a un habitat in fiamme in Venezuela. Immagine tramite Mongabay

Due gruppi di pipistrelli precedentemente elencati sotto l'inclusioneSturnia lvedovesono stati determinati per essere di una specie separata completamente, soprannominataSturnia adrianae.I risultati sono pubblicati nel rivistaZootaxa .

Le nuove specie sono classificate in due sottospecie, che vantano caratteristiche differenzianti dalle altreSturniaspecie evidenziate da evidente dimorfismo sessuale. Gli scienziati hanno fallitoSturnia adrianaenel più grandeS. a. adrianaee più piccoliS. a. caripanagruppi, indicativi delle loro gamme endemiche.

S. a. adrianae abitano una vasta area tra cui il Venezuela centro-occidentale e settentrionale oltre alla Colombia, mentreS. a. caripanasi trova solo in alcune parti del Venezuela nord-orientale.

Immagine: Wikimedia Commons

I ricercatori suggeriscono una classifica IUCN di Least Concern per la diffusione più ampiaS. a. adrianaema sono preoccupati per la conservazione diS. a. caripana,e considerarli una specie vulnerabile.

La sottospecie più piccola persiste in una regione fortemente minacciata da gravi pratiche di deforestazione, tra cui la tradizionale combustione della vegetazione eseguita dagli agricoltori per ripulire le aree coltivate.

Questa pratica è distruttiva e spesso necessaria, tuttavia, con effetti negativi sugli habitat dei pipistrelli oltre alla vita umana. Le incendi estese spesso si traducono in smottamenti e nella contaminazione delle fonti d'acqua vicine.

Jesús Molinari, autore principale dello studio, riferito a Mongabay , 'Le montagne della regione hanno pendii molto ripidi, che facilitano la diffusione di incendi altamente distruttivi in ​​salita. C'è anche un'espansione incontrollata dell'agricoltura, sia slash-and-burn che moderna, negli altopiani che sono stati designati come parchi nazionali per preservare l'approvvigionamento idrico '.

GUARDA IL PROSSIMO: Lion vs. Buffalo: When Prey Fights Back