incrocio di pinguiniImmagine: Wikipedia Commons

Fino a poco tempo fa, la città di Oamaru, in Nuova Zelanda, aveva un grosso problema di traffico: i pinguini.



I piccoli pinguini blu avevano incluso un attraversamento stradale nel loro tragitto giornaliero, e si stava rivelando pericoloso sia per i piccoli pinguini che per i conducenti. I pinguini causerebbero un ingorgo, tra le persone che viaggiano per vedere i pinguini e le persone che volevano solo guidare attraverso l'area. Le auto rappresentavano un pericolo per i piccoli pinguini, poiché potevano facilmente essere accecati dalla luce dei fari, o peggio.

pinguini-2

Per rimediare a questo, la città di Oamaru ha trovato un'alternativa più sicura: un tunnel che è diventato il primo sottopasso per la fauna selvatica della Nuova Zelanda. I sottopassi e i cavalcavia della fauna selvatica sono stati utilizzati da una manciata di paesi diversi, come quelli del Parco Nazionale di Banff, in Canada.

Il nuovo tunnel dei pinguini a Oamaru è lungo 25 metri e la costruzione è terminata a settembre. I cavi per l'elettricità e l'acqua dovevano essere spostati per far posto al tunnel. Molte generose imprese locali hanno contribuito alla costruzione.

little_blue_penguin_eudyptula_minor_heading_for_the_seaImmagine: Wikipedia Commons

La parte migliore? I pinguini l'hanno effettivamente usato! Ogni mattina prima che sorga il sole, i piccoli pinguini si dirigono verso l'oceano per pescare. Ogni notte tornano barcollando ai loro terreni di nidificazione. Ora che hanno scoperto il tunnel come una via sicura da percorrere, si possono vedere fino a 20 pinguini che lo attraversano ogni notte.

Mentre la marcia attraverso il tunnel lungo 25 metri è un bel viaggio per questi uccelli alti 25 centimetri, garantisce la sicurezza di questa colonia di una specie rara e preziosa di pinguino.