furetto dai piedi neri

I funzionari della fauna selvatica hanno escogitato un delizioso piano per salvare i 300 furetti dai piedi neri in via di estinzione nel Montana: pellet di vaccino al burro di arachidi per combattere la peste silvestre. Ma la parte migliore del piano? I bocconcini stanno per cadere dal cielo.



Durante le prove, i pellet o “esche” sono stati distribuiti a mano, ma c'era troppo terreno da coprire. I funzionari stanno anche usando gli ATV per fornire le dosi di vaccino, ma non tutto il terreno ospita i veicoli, quindi stanno optando invece per consegnare i pellet, che hanno le dimensioni di M & Ms, per via aerea. I droni possono sparare un proiettile ogni secondo e coprire un intero acro in meno di un minuto, rendendolo dieci volte più efficiente della distribuzione manuale.

burro di arachidi

La peste silvestre, una malattia esotica trasmessa dalle pulci introdotta all'inizio del 1900, colpisce non solo i furetti ma anche i cani della prateria da cui i furetti dipendono per habitat e cibo. Non è esattamente un'amicizia accogliente: i furetti predano i cani della prateria e si rifugiano nelle tane costruite dalle colonie di cani della prateria. Oltre il 90% della dieta dei furetti è composta da cani della prateria, quindi la logica è che i cani della prateria che mangiano il vaccino al burro di arachidi aiuteranno a sostenere la popolazione di furetti.

cane della prateria

Dopo cinque anni di prove, la produzione dei pellet di burro di arachidi è passata dalla produzione manuale all'automazione e ci sono circa 300.000 prelibatezze in attesa della consegna a goccia d'aria.

GUARDA IL PROSSIMO: L'orso grizzly combatte 4 lupi