Immagine: Amila Tennakoon / Flickr

I capodogli sono così rumorosi che i loro clic sono in grado di uccidere un essere umano nelle loro vicinanze, afferma un giornalista di scienza e avventura.

James Nestor, un appassionato osservatore dell'oceano e autore, ha affermato in una presentazione recente che un altro subacqueo stava nuotando accanto a un branco di capodogli quando uno gli si è avvicinato per curiosità. Ha alzato la mano per proteggersi e la sua mano è rimasta paralizzata per quasi 4 ore.



'Questi clic sono così potenti nell'acqua che possono far saltare facilmente i timpani e possono effettivamente far vibrare un corpo umano fino alla morte', ha detto.

I capodogli sono i mammiferi più rumorosi del pianeta, con vocalizzazioni che raggiungono l'incredibile cifra di 230 decibel. Per riferimento, un motore a reazione da 100 piedi di distanza produce circa 140 decibel. A circa 150 decibel i tuoi timpani scoppieranno e la soglia di morte è stimata tra 180 e 200.

Inoltre, il suono viaggia sott'acqua in modo diverso rispetto all'aria, il che significa che quei clic di oltre 200 decibel sono molto più amplificati di quanto sarebbero a terra. La scrittrice scientifica Maggie Koerth-Baker di FiveThirtyEight spiega :

“Poiché l'acqua è più densa dell'aria, il suono nell'acqua viene misurato su una scala di decibel diversa. In aria, il capodoglio sarebbe ancora estremamente rumoroso, ma significativamente meno - 174 decibel, [che] è abbastanza forte da rompere i timpani delle persone. Basti dire che probabilmente non vorrai passare molto tempo a nuotare con i capodogli. '

Nonostante le loro capacità, è improbabile che i capodogli usino una forza letale su noi umani. Usano principalmente il suono per comunicare, investigare l'ambiente circostante e navigare nel grande blu.

Come generano un suono così potente?

Le balene dentate colossali passano l'aria attraverso passaggi nasali che viene successivamente forzata attraverso due labbra chiamate 'labbra di scimmia' nella parte anteriore del naso appena sotto lo sfiatatoio. (La produzione del suono è simile all'aria che passa attraverso il collo di un palloncino.) Il suono viene poi amplificato da un organo grasso e pieno di cera chiamato organo spermaceti che si trova sulla sommità del cranio. I clic poi rimbalzano su una porzione del cranio e sono diretti indietro verso l'esterno attraverso l'organo spermaceti.

Si stima che i capodogli possano sentirsi l'un l'altro a centinaia, forse anche a migliaia di chilometri di distanza usando questa tecnica.

GUARDA SUCCESSIVO: La megattera si schianta contro la barca