La scena competitiva di Fortnite è diventata un'enorme community in un lasso di tempo relativamente breve. Poiché sempre più persone stanno inseguendo il sogno di diventare un giocatore professionista di Fortnite, SypherPK ha spiegato in dettaglio come chiunque può raggiungere questo obiettivo e perché molti scelgono di non farlo.


Cosa serve per essere un giocatore professionista di Fortnite?

Molti giochi e sport hanno barriere naturali alla loro scena professionale. Probabilmente non puoi diventare un professionista nel basket a meno che tu non sia alto e atletico, non diventerai un corridore professionista sulla lunga distanza se soffri di asma e probabilmente non diventerai un campione di scacchi a meno che tu non sia stato giocando da decenni.





Fortnite è unico in quanto la sua scena professionale manca di molte di queste barriere comuni all'ingresso e, in teoria, chiunque potrebbe imparare a giocare a livello professionale, quindi perché non lo fanno? I maggiori ostacoli sembrano essere il tempo e il rischio.


Impegno di tempo

IN DIRETTA per il giorno! https://t.co/7WbMvIbd2c



— SypherPK (@SypherPK) 28 luglio 2020

SypherPK ha sottolineato come il tempo sia il più grande ostacolo per molti. Sviluppare un livello di abilità professionale in Fortnite richiede che tu dedichi una quantità significativa di tempo al gioco ogni giorno, consigliato almeno 8 ore. Per molti, questa quantità di tempo è difficile da fare senza un supporto significativo e non è qualcosa a cui puoi facilmente impegnarti se stai anche lavorando o stai cercando di guadagnare una laurea.


Perché così tanti scelgono di non diventare professionisti?

Ecco un tweet di ~8 anni fa. @SypherPK attualmente ha
- 4.300.000 su YouTube
- 3.500.000 su Twitch
- 2.800.000 su Instagram
- 1.000.000 su Twitter

Il duro lavoro paga. https://t.co/ikQifeCE40

— Conduttura (@pipelinegg) 28 luglio 2020

SypherPK ha anche sottolineato come anche i creatori di contenuti di Fortnite come lui e Ninja non hanno il tempo di giocare a livello professionale. Per se stesso, SypherPK ha affermato che dedicare 8 ore al giorno allo sviluppo di un set di competenze professionali richiederebbe di allontanarsi dal suo lavoro di creatore di contenuti e che non poteva giustificare la potenziale svalutazione del suo marchio per una possibilità di un pagamento professionale.

Estende questa teoria a Ninja, il cui marchio ha un valore di circa $ 10 milioni. Anche il giocatore professionista di Fortnite con i guadagni più alti non ha guadagnato la metà di tanto attraverso i pagamenti dei premi, dimostrando come per molti la decisione di diventare professionisti li guadagnerebbe effettivamente meno soldi.

Un altro importante problema sottolineato da SypherPK è che la scena professionale di Fortnite è agguerrita. Con tanti giocatori che tentano di diventare grandi quanti ce ne sono, essere professionisti significa trattare il gioco come un lavoro, lavorare a un regime di 8 ore e stare al passo in una comunità stressante. Per molti, semplicemente non ne vale la pena.