Uno streamer di Twitch è stato recentemente accusato di 'registrare bambini' mentre stava trasmettendo in streaming un breve viaggio al centro commerciale.

Vari streamer di Twitch IRL tendono a registrare diverse parti della loro giornata, e questa non è una pratica rara. Lo streamer di Twitch Destiny stava registrando un viaggio al centro commerciale, quando si è fermato inavvertitamente in un luogo che aveva anche un'area giochi per bambini nelle vicinanze.



Parecchi genitori hanno apparentemente notato che la sua macchina fotografica sembrava puntata verso i bambini, il che a sua volta ha portato alcuni di loro a lamentarsi con il poliziotto del centro commerciale.

Il poliziotto si è avvicinato allo streamer di Twitch, gli ha chiesto perché stesse registrando i bambini e non lo ha lasciato in pace finché non si è convinto che Destiny fosse solo in streaming su Twitch.

Lo streamer di Twitch viene accusato di registrare bambini, gli viene detto di assicurarsi che nessun bambino venga registrato

Steven Destiny Kenneth Bonnell II è un popolare streamer di League of Legends che gioca anche a giochi come PUBG, Minecraft e, più recentemente, Among Us. Tuttavia, molti dei suoi stream sono anche del genere IRL, dove trascorre ore a registrare vari aspetti della sua vita quotidiana.

Attualmente, Destiny ha circa 622k follower su Twitch, insieme ad altri 323k iscritti su YouTube.

Durante un recente streaming IRL, Destiny ha interagito con i suoi spettatori durante lo streaming di una visita al centro commerciale in cui si trovava. Alla fine si stabilì in un'area specifica del centro commerciale, dove c'era una sala giochi per bambini e alcuni altri negozi nelle vicinanze.

Immagine tramite Destiny, Twitch

Immagine tramite Destiny, Twitch

Tuttavia, dopo qualche tempo, un poliziotto del centro commerciale si è avvicinato allo streamer e gli ha chiesto cosa stesse facendo esattamente. Destiny ha spiegato che è uno streamer Twitch a tempo pieno.

Il poliziotto del centro commerciale credeva a ciò che gli aveva detto lo streamer di Twitch, e ha spiegato che parecchi genitori avevano notato che la sua telecamera puntava ripetutamente verso i bambini. Ha quindi chiesto a Destiny di assicurarsi che non registri affatto i bambini.

Destiny, considerando che era su Twitch, è stato molto calmo sulla situazione generale e ha semplicemente assicurato al poliziotto che si sarebbe assicurato di non registrare nessun bambino.

Sebbene l'incidente in sé sia ​​stato un piccolo malinteso, Destiny ha effettivamente gestito la situazione abbastanza bene e non si è fatto prendere dal panico quando è stato avvicinato dal poliziotto del centro commerciale.