A volte nella battaglia del predatore contro la preda, nessuno vince.

Questo è stato il caso in cui un branco di almeno nove cani selvatici africani ha inseguito un impala in un lago nel Greater Kruger National Park in Sud Africa.



Ogni volta che l'impala tenta di nuotare fino a riva, i cani si avvicinano alla carica. Terrorizzata, la piccola antilope è costretta a rimanere in acqua.

A un certo punto, l'impala nuota direttamente in un branco di ippopotami che sembrano non volerci avere niente a che fare. Ma alla fine, uno degli ippopotami sembra venire in soccorso e balza sulla riva per scacciare i cani selvatici.

Gli ippopotami si nutrono principalmente di erba, sebbene ci siano stati alcuni rari rapporti di loro che mangiano carogne. Erbivori o no, sono molto aggressivi.

I cani mantengono le distanze ma sicuramente non lasciano che l'impala sia fuori dalla loro vista.

Questi segugi maculati sono bravissimi in quella che viene chiamata caccia con persistenza. Cacciano in branchi fino a 20 animali, di solito isolano e mettono all'angolo la preda. Sono estremamente pazienti e aspetteranno che l'animale sia esausto prima di balzare.

Non è chiaro se siano mai arrivati ​​a questo impala, ma alla fine è morto di sfinimento dopo aver nuotato per così tanto tempo.